Giuseppe Scafuro

foto avvocato Giuseppe Scafuro NapoliNato nel 1968, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, discutendo la tesi dal titolo “diritto di difesa e diritto alla prova della fase delle indagini preliminari” con il professor Nicola Carulli.

Ha conseguito l’abilitazione alla professione nel 1998 e dal 2012 è iscritto presso l’Albo delle Magistrature Superiori.

Dal 1995 ha prestato la propria attività professionale presso lo studio legale della Avvocato Federico Celentano, assistente alla cattedra di Diritto e Procedura Penale presso l’Università degli studi di Napoli, al fianco del quale ha preso parte a molti processi di interesse nazionale: i procedimenti per violazione della normativa antinfortunistica legati agli infortuni verificatisi nello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco; il processo ai dirigenti della Sofer di Pozzuoli per le morti da amianto; il processo ai dipendenti del Banco di Napoli; il cosiddetto processo San Paolo per vicende legate a fenomeni corruttivi legali al Campionato Mondiale di calcio del 1990.

Significativa è stata l’esperienza maturata nei numerosi processi per reati di criminalità comune ed organizzata, che gli hanno consentito di sviscerare le dinamiche del procedimento penale. Formativa la partecipazione al processo celebrato innanzi Tribunale di Nola contro gli ex proprietari della Sacelit, nel quale ha assistito e difeso le parti civili che hanno ottenuto a distanza di anni l’integrale risarcimento dei danni.

Nell’aprile del 2007 ha fondato uno studio legale che fornisce consulenza ed assistenza processuale a persone fisiche e società, con competenze specifiche in diritto penale tributario e fallimentare ed in materia di sicurezza sul lavoro.

Assiste il Comune di Montoro nel procedimento relativo alla vicenda rifiuti della regione Campania. Assiste inoltre numerose persone offese dal reato della bancarotta della Deiulemar di Torre del Greco.

Attualmente segue diverse società italiane che operano nel settore pubblico ed ha avuto modo di assisterle in sede penale ed in sede stragiudiziale anche in procedure incardinate innanzi l’Autorità Nazionale Anticorruzione.

E’ affiancato da professionisti appartenenti ad altri rami del diritto con i quali collabora per la risoluzione di problematiche interdisciplinari.